Panbrioche senza burro, per una colazione leggera e gustosa con sole 170 calorie!


La torta panbrioche è un dolce che si rifà al famoso panbrioche francese, dal quale prende il nome e la straordinaria morbidezza. La versione che vi proponiamo oggi è molto più leggera, light, come ci piace dire. Abbiamo sostituito lo zucchero con il dolcificante in polvere, tipo Stevia, in modo da permettere il lusso di gustare questa torta, anche a chi ha problemi ad assumere lo zucchero. La Stevia, come si sa, è un dolcificante che si ricava dalle foglie della pianta di Stevia, che non apporta calorie e riesce a dolcificare anche più dello zucchero.

La torta panbrioche non è difficile da preparare, ma vi darà grandi soddisfazioni, l’unica cosa che dovrete saper fare è pazientare, infatti ha bisogno di una doppia lievitazione. Se vi organizzate in tempo, comunque, basta iniziare al mattino per averla a disposizione ad ora di pranzo, oppure iniziare dopo pranzo per averla a cena. La torta panbrioche piace a tutti, sia alle mamme per la sua leggerezza, che ai bambini, per i quali potrete prepararla anche con delle gocce di cioccolato fondente da aggiungere all’impasto.

La ricetta della torta panbrioche per una colazione gustosa e leggera

Tempo di preparazione: 25 minuti
Cottura: 45 minuti
Riposo: 3 ore
Tempo totale: 4 ore e 10 minuti
Porzioni: 12
Calorie: 170

Ingredienti

  • 300 grammi di farina
  • 200 grammi di Manitoba
  • 150 ml di latte fresco
  • 2 uova fresche, preferibilmente biologiche
  • 100 grammi di ricotta di mucca
  • 50 grammi di dolcificante in polvere, tipo Stevia (o 50 gr di zucchero normale o di canna)
  • 1 cucchiaino di miele
  • 6 grammi di lievito di birra (un quarto di cubetto)

Procedimento

  1. In un pentolino, fate scaldare il latte sul fornello basso, senza portare ad ebollizione.
  2. In una piccola ciotola, sciogliete il lievito con un po’ di latte.
  3. Nel resto del latte, fate sciogliere il miele.
  4. In una terrina mescolate insieme le due farine setacciate, poi aggiungete la ricotta, le uova ed il dolcificante.
  5. Come ultimo ingrediente aggiungete il latte, prima quello con il miele e poi quello con il lievito.
  6. Lavorate bene l’impasto, spostandovi sul piano da lavoro, se necessario, oppure utilizzando una planetaria (se usate le mani, continuate ad impastare almeno per un quarto d’ora, come per fare il pane; se usate la planetaria, basteranno dieci minuti).
  7. Coprite e fate lievitare per due ore a temperatura ambiente (se lo fate d’inverno, meglio metterlo a lievitare nel forno spento con la luce accesa).
  8. Trascorso questo tempo, prendete l’impasto fra le mani e trasferitelo in una tortiera con i bordi apribili, lasciando lievitare ancora per un’ora (questo è il momento per aggiungere le gocce di cioccolato fondente, se volete).
  9. Quando l’impasto sarà ben gonfio, spennellate con 1 uovo sbattuto con 1 cucchiaio di latte.
  10. Fate cuocere nel forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti.

Nota: se non avete problemi nel consumo di zuccheri, potete aggiungere la granella di zucchero sulla superficie prima di infornare, per avere l’effetto “brioche”.

Tags: , , ,