La crema catalana al caffè dietetica e veloce che ti stupirà. Ha solo 110 calorie!


La crema catalana, come dice il suo stesso nome, viene dalla Spagna, e più precisamente, dalla Catalogna. Si chiama anche “Crema di San Giuseppe”, perché era servita soprattutto il 19 marzo, quando in Italia festeggiamo la festa del papà. Sembra però che la vera nazione di nascita sia addirittura l’Inghilterra, perché a Cambridge si usava marchiare con il ferro arroventato il simbolo del college sulla crema, usanza un tantino originale, verrebbe da dire. Qualcun’altro dice invece che la crema catalana derivi dalla Creme Brulè francese.

Tra le due creme l’unica differenza sta nel modo in cui vengono preparate, la prima sul fornello, la seconda a bagnomaria. Ma oggi ve ne presentiamo una versione particolare, innanzitutto light, come vuole la tradizione del nostro sito, e poi al caffè, per cambiare un pochino il sapore di base della crema. Si tratta di un dolce cremoso, ovviamente, e molto gustoso, che piace ai grandi tanto quanto ai piccoli, e che può essere consumato senza troppi sensi di colpa anche da chi è attento alla linea.

La ricetta della crema catalana al caffè dietetica, buona e veloce

Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti
Tempo totale: 30 minuti
Porzioni: 5
Calorie: 110

Crema catalana al caffè

Ingredienti

  • 3 uova
  • 1/2 litro di latte
  • 20 grammi di dolcificante in polvere, tipo Stevia
  • 40 grammi di fecola di patate
  • 2 cucchiaini di caffè solubile
  • 1 stecca di cannella
  • q.b. di anice stellato
  • q.b. di zucchero di canna integrale

Procedimento

  1. Versate il latte in una piccola pentola, tranne 3 cucchiaini che terrete da parte in una ciotola.
  2. Aggiungete al latte il caffè solubile e fatelo amalgamare, ponete sul fornello a fuoco medio basso ed aggiungete la stecca di cannella e l’anice stellato.
  3. Fate scaldare il composto di latte e caffè senza farlo bollire.
  4. In due ciotole diverse, separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ben ferma.
  5. Nella ciotola con i tre cucchiaini di latte, unite la fecola di patate e mescolate con molta cura.
  6. Aggiungete le uova ed il dolcificante e mescolate con lo sbattitore elettrico per amalgamare e formare un composto liscio.
  7. Incorporate gli albumi montati a neve con movimenti delicati dal basso verso l’alto per non smontarli.
  8. Riprendete il latte caldo, dal quale avrete tolto l’anice e la cannella, e fatelo scivolare un po’ alla volta nel vostro composto, delicatamente, mescolando con una spatola o con una frusta a mano; i movimenti non devono essere energici ma delicati, in modo da non far smontare il composto.
  9. Versate tutto in una pentola adatta e rimettete sul fuoco per portare ad ebollizione il composto, mescolando continuamente.
  10. Al termine, versate la crema nelle formine oppure in stampi adeguati, e lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi in frigorifero per due o tre ore.
  11. Estraete dal frigorifero e spolverizzate con lo zucchero di canna

Nota: se avete l’apposita cannella a gas per caramellare la superficie siete a cavallo, ma se così non fosse, potete ottenere ugualmente la famosa crosticina, ponendo la crema catalana sotto il grill del forno per qualche minuto.

Tags: , ,