Calamari ripieni: Un secondo piatto di 126 Kcal!


Ecco un secondo piatto facile e veloce che potete preparare durante il vostro percorso per perdere peso. I calamari ripieni è un piatto molto nutriente, proteico e ricco di acidi grassi essenziali, importanti per preservare dalle malattie cardiovascolari e croniche.

Ricetta: Calamari ripieni

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI: 126,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30 minuti

NOTE: 30 minuti per la preparazione; 30 minuti per la cottura

Ingredienti

  • 500 g di calamari
  • 50 g di capperi
  • 30 g circa di pane grattugiato integrale
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 100 ml di vino bianco secco
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • Q.b. di pepe
  • Q.b. di sale
  • 200 g di anelli di totano
  • Scorza di limone non trattato

 

Per la preparazione dei calamari ripieni per prima cosa bisogna pulirli.

Come pulire i calamari?

Lavare il calamaro in acqua corrente. Usando due mani, ma senza troppa energia, separare i tentacoli dal resto del corpo: così facendo, si potrà togliere parte delle interiora perché attaccate alla testa. Rimuovere la penna cartilaginea interna.

Svuotare il sacco dagli altri residui delle interiora e dalla sacca d’inchiostro, dunque lavare il calamaro in acqua corrente, liberandolo dalle membrane interne. Procedere con l’eliminazione della pelle: incidere il calamaro e tirare con le mani la pellicina.

Con un coltello, tagliare le pinne e staccare le pelle seguendo la stessa procedura. Chi desidera, può rovesciare la sacca e lavare l’interno con acqua fredda. Dedicarsi ora alla pulizia della testa. Pulire il ciuffo di tentacoli dalla testa e dalle viscere che sono rimaste attaccate. Premere i tentacoli al centro per rimuovere il rostro centrale.

Tagliare la testa all’altezza degli occhi. Sciacquare la testa e la sacca in acqua: i calamari sono pronti per la cottura.

Preparazione

  1. Tagliare i tentacoli dei calamari e gli anelli di totani in pezzi piccolissimi.
  2. Versare un filo d’olio sulla padella e far saltare i dadini di calamaro e totano. Aggiungere uno spicchio di aglio (intero o tritato), sale e pepe. Attendere l’ebollizione, dunque abbassare la fiamma e cuocere per 15-20 minuti, fino a quando i molluschi saranno diventati morbidi.
  3. Trasferire ¾ del sugo in una ciotola.
  4. Riunire il pane grattugiato integrale nella padella del sugo e farlo tostare per un paio di minuti, avendo cura di mescolare spesso.
  5. Mescolare il sugo di calamari e totani con il pane grattugiato integrale, aggiungere del prezzemolo fresco, i capperi tritati e della scorza di limone: si dovrà ottenere un impasto piuttosto asciutto.
  6. È possibile arricchire il ripieno con acciughe, formaggio grana, olio, pinoli!
  7. Farcire i calamari con il ripieno fino ai ¾ della sacca. Sigillare i bordi con un bastoncino.
  8. Versare un filo d’olio in una padella e far rosolare i calamari. Sfumare con del vino bianco secco, chiudere con il coperchio e portare cottura. Cuocere lentamente per 15-20 minuti.
  9. Pochi minuti prima del termine della cottura, unire il sugo tenuto da parte.
  10. Spegnere il fuoco, lasciar intiepidire e tagliare i calamari ripieni ad anelli dallo spessore di pochi centimetri.

Leggi anche: Polpo all’insalata e/o con carote: Ricetta facile e veloce

Buon divertimento!